Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

10 anni arancioni!!!
di Giancarlo Amatori, 22/07/2019

Dieci anni fa io e Tamara siamo arrivati insieme alla Podistica Solidarietà, ci allenavamo sempre insieme, correvamo insieme in tutte le gare, e tutti pensavano che fossimo una coppietta... noi una coppietta lo eravamo stati veramente qualche anno prima, poi ci eravamo allontanati e come spesso accade eravamo stati anche un po’ di tempo senza parlarci. Ci siamo riavvicinati proprio grazie alla corsa, e quando abbiamo iniziato la nostra avventura in arancione anche la nostra “nuova” amicizia ha iniziato a correre con noi.
Questa storia iniziada lì, 10 anni fa, quando dopo esserci iscritti, aver fatto la visita medica, ed esserci addirittura allenati con una certa costanza, ci presentavamo al via della nostra prima gara in canotta Orange, la “Vivicittà Roma” del 19 Aprile 2009. 12 km corsi insieme al passo giusto per arrivare con un bel sorriso, anche se mi sembra di ricordare che sia stata una bella faticata!!! Da quella prima volta non ci siamo più fermati! Certo, iricordi sono un po’ impolverati dopo tanto tempo e quasi 200 gare alle spalle, in 10 anni ci sono stati per entrambi alti e bassi, sono cambiate tante cose, Tamara si è dedicata alle lunghe distanze, ha fatto oltre 50 Maratone e tante “ultra”, 6 volte la 100 km del Passatore e in generale ha corso tanti tanti km più di me, tanto da guadagnarsi il soprannome di TAMARATONA. Lei che a scuola, nelle ore di educazione fisica, quando la facevano correre, si nascondeva da qualche parte per saltare almeno un giro... Probabilmente da qualche parte nel suo DNA c’era scritto che doveva correre, solo che lei per circa 27 anni non l’aveva mai letto.

Io, invece,in questi 10 anni di maratone ne ho fatte “solo” 2, la prima a Roma nel 2011 è stata un’emozione grandissima, e l’ultima (per me) a Venezia nel 2012 che è passata alla storia per le condizioni meteo a dir poco avverse. Il Passatore invece l’ho fatto solo una volta ,ma in bicicletta, facendo la spola tra gli atleti della podistica che hanno partecipato a quella storica edizione del 2011, e alla fine di quella lunga notte il contachilometri della mia bici segnavaquasi 150!
Da sempre amante anche del nuoto e della bici, per un periodo mi sono dedicato al Triathlon, facendo 3 gare sulla distanza sprint (se oggi esiste la sezione triathlon della podistica solidarietà, un pochino, è anche “colpa” mia...), e insieme ad altri 3 “orange” ho avuto anche il piacere di partecipare alla 24h di Mountain Bike al parco degli acquedotti. Tra i ricordi più bellidi questi anni ci sono sicuramente le 2 trasferte alla “Cortina-Dobbiaco” e quella alla prima edizione del “Giro del lago di Campotosto” con gli amici più cari, ma anche le 6 partecipazioni consecutive alla “Roma Ostia” con il mio miglior tempo sulla distanza nel 2014 in quella che considerola mia “gara perfetta”. Ma ci sono anche tante gare a cui sono affezionato per le tante partecipazioni come quella della Befana e dei Santi, o perché si corrono su strade (o terreni) a me familiari come Garbatella, Appia Antica, Caffarella. Impossibile poi non citare l’AlbaRace, che ogni anno ci fa svegliare nel cuore della notte per correre i suoi 6 km a tutta birra fino all’emozionante ingresso “maratona” allo stadio Olimpico con giro di pista finale sul tartan oppure il “Gran Premio Podistico” nell’autodromo di Vallelunga, teatro del mio “PB”sui 10.000m. Per finire, tanti ricordi anche delle staffette in pista, sempre bellissime occasioni di condivisione con gli altri atleti della podistica, in particolare la 24x1h dove ho sempre amato correre tra la fine della notte e le prime luci dell’alba.

Ancor più che alle gare, però, i ricordi sono legati alle persone... impossibile fare l'elenco di tutti gli amici con cui ho condiviso in questi anni tanti km in gara e in allenamento, tante fatiche e tante gioie, ma uno speciale ringraziamento va a chi ancor prima di iniziare a correre con la Podistica Solidarietà mi ha fatto avvicinare a questa meravigliosa disciplina: mio cognato Sergio, la mia amica Francesca e il mio amico Alessandro; ai “piazzacinesi” Fabiola, Laura, Lucia, Mario e Tamara (rigorosamente in ordine alfabetico) compagni di mille avventure, e agli amici che nel corso degli anni ho trascinato a correre fino alla loro prima “mezza”: Stefano e Gian Paolo.
Con tutti loro, chi più chi meno, ho fatto un po’ di strada insieme. Concludo queste righe sulle stesse strade sulle quali tutto è iniziato: dopo diversi mesi lontano dalle gare, quest’anno, sono tornato per l’Appia Run del 28 Aprile 2019 e con me, al via, c'era la stessa amica che c’era 10 anni fa... e allora, cara Tamara, tanti auguri a noi per questi 10 ANNI ARANCIONI!!!




File Attachment Icon
g.jpg
File Attachment Icon
p.jpg