Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

NOTIZIE SOCIALI


tinforma


notiziario tiburtino


podistica in pillole


VIDEOTECA


ritratti orange


sezione di nettuno


bacheca della solidarietà


archivio notizie

Lungo le strade del Web
di Maurizio Zacchi, 26/04/2011

...ovvero...1.000.000 e non li dimostra.

Quanta strada abbiamo percorso in questi anni di attività podistica…
Oggi possiamo anche essere certi che la strada che abbiamo percorso non è solo quella di asfalto delle gare cittadine, e neanche solo quella sterrata delle affascinanti gare di trail…
Oggi infatti festeggiamo un importante successo sulle strade telematiche, quelle che ci consentono di vivere il nostro senso di comunità anche al di fuori del momento topico della gara, quelle che ci consentono di entrare in contatto con una comunità estesa, quella di tutti gli amanti del podismo e in modo particolare di coloro che riescono a percepire il valore di questo connubio tra podistica e solidarietà, che è il nostro elemento distintivo, quello che ci caratterizza.

Oggi raggiungiamo la quota di 1.000.000 di visite sul nostro sito internet, un numero strabiliante che non trova uguali nel settore dello sport amatoriale, e, ad essere sinceri, neanche in quello dello sport professionistico.

Il nostro sito ha valicato i limiti dell’immaginario ed è diventata un patrimonio di tutto il podismo nazionale, un biglietto da visita che qualifica la nostra società sportiva ma che rende onore anche alla nostra disciplina, enfatizzando il legame indissolubile e positivo che esiste tra sport e società.
Aprendo un qualsiasi giornale è facile trovare notizie che gettano un’ombra di negatività su tutto l’intero movimento sportivo. Aprendo il nostro sito si leggono solo notizie che rallegrano l’animo e che ci aiutano ad immaginare un mondo migliore.

Del resto è veramente diventato difficile non finire, anche casualmente, sul nostro sito, visto che lo stesso compare nelle prime posizioni di tutti i motori di ricerca quando si inserisce una parola chiave che riguarda il mondo del podismo (e non solo). Pensate che molte grandi aziende investono cifre ingenti per risalire le posizioni dei motori di ricerca; nel nostro caso questo successo è stato raggiunto solo con il lavoro eccezionale compiuto dal nostro Alessio Gigli e con l’intensa partecipazione di tutti i nostri atleti. Un po’ come accade per le gare: i nostri successi non sono il risultato di un piano preordinato, ma il risultato della passione che anima tutti coloro che sono parte di questa grande famiglia.
Provate del resto a digitare la parola “podistica” sul motore di ricerca Google e il nostro sito apparirà in prima posizione. Ma quello che è straordinario è che un effetto simile si ottiene digitando “solidarietà”; in questo caso il sito compare al quinto posto: un risultato incredibile che ci riempie il cuore di orgoglio.

La crescita del sito e la crescita della società sportiva sono due elementi assolutamente sinergici: la crescita di uno sostiene la crescita dell’altra e viceversa. Continuando su questa strada nessun risultato, in linea con le nostre finalità, ci viene precluso. Tanto per citare alcuni dati concreti, va detto ad esempio che molti dei nuovi iscritti hanno scoperto “la diversità” della nostra società attraverso il sito. E per citare un altro caso importante va ricordato che anche la Fondazione Telethon ci ha “scoperto” attraverso il sito.
Diventa difficile riportare tutti i dati statistici che confermano la grande reputazione che questo sito si è conquistato, raggiungendo le vette di tutte le più importanti classifiche di quantità e qualità.
Ci sembra quindi importante cogliere questo grande e significativo successo, ovvero il raggiungimento di questo eccezionale traguardo, per ricordare a tutti il valore di www.podisticasolidarieta.it; un valore che va ben al di là della funzione di servizio che questo sito svolge nei confronti dei nostri podisti e di automazione nei confronti di chi lavora dietro le quinte per garantire l’efficienza organizzativa. Una vetrina aperta verso il mondo, che trasmette 24 ore su 24 e 365 giorni l’anno i valori dello sport e della solidarietà.

Cogliamo l’occasione per ringraziare pubblicamente quanti si danno un gran da fare per il buon funzionamento del nostro sito web che ogni giorno è visitato da tantissimi atleti orange e non, e che da tempo occupa le primissime posizioni della classifica ShinyStat.

Il loro lavoro è grande, oscuro e passa inosservato e quindi permetteteci di dire grazie al costante impegno del Web Master Alessio Gigli, e poi a seguire di Giuseppe Coccia, Alessandro Terribili, Lillo Falasca, Gianfranco Novelli, Maurizio Zacchi, Mario di Pilla, Marziale Feudale, Gianni Cossu, Mauro Ugolini, Maria Teresa Laurenti, Roberto Lombardi, Antonio Di Giorgio, Giuseppe Di Giorgio, Mario Durante, Enrico Bernabei, Alessandra Vulterini, Nicoletta Cesarini, Giuseppe Biafora, Mario Tannoia, Marcello Salvatori, Loretta Demofonti, Rinaldo Ceccotti, Marco Perrone Capano, Arianna Vernini, Anna Maria Ciani, Angelo Petruzzelli, Vincenzo Managò e il consulente umoristico Attilio Di Donato: Questa la grande squadra che ha reso grande il nostro sito.

Ringraziamo anche tutti quelli che hanno smesso di collaborare per vari motivi ma che hanno ugualmente contribuito al successo del nostro sito, come il grande amico della "Podistica" Fabio Ricci, e poi Susanna Cesarini, Patrizia De Castro, Paolo Geronimi, Alessandra Muzzi, Tiziana Colamonico, Monica Maggi, Roberto Tarquini, Giulia Moccheggiani Carpano, Massimiliano Marzocca.

E poi un grazie grandissimo a tutti gli articolisti che ci garantiscono l’immediatezza dei resoconti, i quali riescono spesso a trasmettere la grande emozione di una corsa.

Un altro traguardo importante è stato raggiunto, ma come in un’ideale staffetta, non è altro che il punto di partenza per una nuova corsa, puntando al prossimo obiettivo: quota 2.000.000!




File Attachment Icon
1.000.000(s).jpg
File Attachment Icon
1.000.000.jpg