Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

NOTIZIE SOCIALI


tinforma


notiziario tiburtino


podistica in pillole


VIDEOTECA


ritratti orange


sezione di nettuno


bacheca della solidarietà


archivio notizie

Eccomi sono tornato...
di Attilio Di Donato, 03/01/2010

Attilio premiato a Tagliacozzo quale miglior consulente umoristico!!

Attilio premiato a Tagliacozzo quale miglior consulente umoristico!!

In questi giorni di festa tutti stanno in famiglia e riposano. Anche il nostro Pino Coccia si gode il Capodanno in un meritato relax.

Infatti l’altro giorno l’ho incontrato a Tivoli su una panchina, come un ..... e gli ho detto: “Pino, ma che stai a fa?” lui mi ha risposto: “non lo vedi? Passo il tempo”. “Ma scusa amico,” gli ho risposto, “a 58 anni non ti è ancora bastato il tempo che hai fatto passare? Si vede che non hai ancora capito niente, tu il tempo lo devi fermare!”.

Bando agli scherzi, per essere ancora più buono mi sono comprato un pacchetto di sigarette. Motivo? Presto detto.

La settimana scorsa mi ferma uno e mi chiede se ho una sigaretta. Io gli ho risposto che non fumo. Lui ha detto: “amico, non me ne frega niente se fumi o no, ti ho chiesto una sigaretta!” E se ne è andato via tutto arrabbiato. Il giorno dopo sono andato dal tabaccaio e ho comprato un pacchetto di sigarette. Ho rivisto l’amico di prima e mi ha chiesto se avevo una sigaretta. Io gli ho detto si e glie l’ho data. Cosi’ mi sono sentito buono. Approfittate fino alla befana però, perché io dopo le feste ritorno cattivo.

A capodanno mi sono mangiato due capitoni senza le orecchie e ho sparato sette otto tric trac e botte a muro. Per non confondere le mie botte con quelle degli altri ho sparato tutto verso le sette di sera di modo che se per sfortuna mi fossi fatto male il telegiornale lo avrebbe detto alle otto e non il giorno dopo come capita a quelli che sparano a mezzanotte che siccome sono in tanti, la perdita di una mano o quella di un occhio passa quasi inosservata.

Alle sette di mattina del primo dell’anno ero già in piedi per partecipare alla “corri per scansare le botte inesplose”. Ho fatto 10 km per le strade di Napoli facendo zig zag tra petardi che hanno fatto fetecchia e roba vecchia che avevano buttato dai balconi.

Il mio oroscopo aveva detto che quest’ anno il mio segno zodiacale è un segno fortunato (sono del cancro dal giorno in cui sono nato e vorrei rimanere del cancro).

Il grande astrologo Yuppi Du ha detto che vincerò parecchi soldi giocando a carte. Ma questo grande astrologo si sarà sbagliato perché, guardando gli altri segni non c’è nessuno segno per cui si prevede una grossa perdita, ma allora mi chiedo, io con quale segno dovrò giocare per vincere? Devo giocare da solo? Io questi astrologi non li capisco!

Yuppi Du ha anche previsto un grande risultato a livello sportivo per me verso la fine di marzo, praticamente scenderò sotto le quattro ore nella maratona di Roma, però mi ha anche consigliato di iscrivermi alla gara altrimenti questa previsione non sarà valida.

Io mi son sempre chiesto: gli astrologi escono sempre alla fine dell’anno, ma durante tutto l’anno cosa fanno? E poi sono sempre in disaccordo fra di loro… una volta in una trasmissione televisiva ne hanno invitato tre tutti insieme, c’era il famoso Yuppi Du (mio preferito), c’era un altro che lavorava al Gemelli e che faceva le previsioni solo a quelli dei Gemelli ma non mi ricordo come si chiama e un altro che non era del cancro ma faceva solo le previsioni negative a tutti quelli del cancro, praticamente faceva la lotta contro il cancro (non so se avete capito ma va bene lo stesso…).

Le previsioni erano tutte diverse! Poi, per farsi le scarpe tra di loro, dicevano sempre che il segno di quell’altro era sfigato al massimo. Praticamente si son fatti le maledizioni a Vicenza.

Yuppi Du è andato a finire sotto le ruote di un cingolato, quello che lavorava al Gemelli ha avuto un infarto ed è stato ricoverato al Gemelli e quello che faceva la lotta contro il cancro, per non morire di tumore ha dovuto cambiare segno zodiacale.

Non chiedetemi però come ha fatto, che ne so….

Va be, finiscono qui le mie elucubrazioni di fine anno. Buon anno a tutti, ci vediamo alle prossime gare. Attilio.

pss
Si dice che il Natale, peccato, viene solo a Natale e che si diventa più buoni e poi durante tutto l'anno? non è più Natale e si riaspetta il Natale e si dice anche che a Natale si aiutano quelli che non stanno un granchè....


Ciao Attilio dido64@live.it
 




File Attachment Icon
befana.jpg
File Attachment Icon
attiliopremiotagliacozzo.jpg