Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

NOTIZIE SOCIALI


tinforma


notiziario tiburtino


podistica in pillole


VIDEOTECA


ritratti orange


sezione di nettuno


bacheca della solidarietà


archivio notizie

Perché un Criterium e cosa è il Trail?
di Graziano Meneguzzo, 05/02/2012

Il Criterium Trail Podistica Solidarietà nasce soprattutto per avvicinare gli Orange a questa disciplina,
che è essenzialmente corsa nella natura, ma non solo.
I percorsi inseriti nel Criterium potrebbero includere sentieri con rocce, cespugli, guadi, prati erbosi,
fango, neve, condizioni meteo complicate e dislivelli importanti.
Questo breve articolo vuol essere una breve introduzione su cosa rappresenta e come avvicinarsi al Trail in modo da poter affrontare una o più gare del Criterium senza grosse preoccupazioni.

Il Trail è Rispetto..
.. per la natura, fondamentale in ogni gara trail dove non si gettano bicchieri, integratori o quant'altro
.. dell'altro che ci fa fermare quando un atleta è in difficoltà
.. dell'altro che ci fa offrire acqua dal proprio CamelBak se c'è un atleta senza acqua

Il Trail è Autosufficienza

principio sempre più ricercato nelle gare Trail, al fine di limitare o annullare i ristori, per poter correre una gara ad "impatto zero".

Il Trail è Fatica e Resistenza
Mai sottovalutare una gara anche se breve, a volte percorsi brevi ma impegnativi possono richiedere oltre 2 ore.

Il Trail è Ripagante
Se volete migliorare, provate a partecipare con impegno a qualche gara, ne verrete sicuramente ripagati. Con i suoi continui saliscendi e cambi di terreno (roccia,polvere,terra,erba..) saranno impegnate parti nascoste dei vostri muscoli. Migliora la base aerobica, in alcune gare del Criterium si corre ben oltre i 1000 metri fino a superare i 2000 metri dell' Eco trail del Gran Sasso.

Il Trail è Tecnica
La tecnica di corsa in salita ma soprattutto in discesa è un fattore determinante, si acquisisce con l'esperienza (a meno che non ci sia una particolare predisposizione). Le gare richiedono sempre orientamento ed attenzione, altrimenti è facile perdersi o farsi male. Evitate di correre troppo vicino a chi vi sta davanti, cercate sempre di avere bene in vista il terreno di fronte a voi.
Non scoraggiatevi se la prima gara è andata terribilmente male, le prossime andranno meglio.

Ma sopra a tutto il Trail è godersi la corsa
Il passo della corsa non ha significato, si corre quando si può e se ne hanno le capacità.
È una corsa emozionale, circondati spesso da panorami mozzafiato. Molto spesso può capitare di correre completamente soli, immersi nella natura




Le gare inserite in questo primo Criterium trail si svolgono tutte nel Lazio e in Abruzzo in un raggio di circa 100km da Roma. Difficoltà di vario genere che invitiamo a commentare prima di ogni evento in area riservata.
Due bellissime Eco maratone tecnicamente non difficili, Eco Maratona di Roma e Eco Maratona dei Monti Cimini; una Eco maratona più impegnativa l'Eco maratona dei Marsi e una sola Ultra , I pionieri del Gran Sasso, lunga ma non molto tecnica.
Tra le gare sotto la distanza di maratona segnaliamo il Tibur Eco trail, Il trail Serra di Celano, Il trail delle Rocche, ma è difficile scegliere tra tante belle gare.
Per chi poi si volesse avventurare fuori i confini della regione, c'è solo l'imbarazzo della scelta
con il Trail del Lavaredo, il Trail del Malandrino, il Tor des Geants, Il Trail dei Templari in Francia...

Trail , rispetto, fatica, resistenza, amore per la natura … valori che un Orange non può farsi scappare !




File Attachment Icon
trail2.jpg
File Attachment Icon
trail1.JPG