home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie di solidarietà


archivio notizie

Vi presentiamo la MAIS Onlus
di Arianna Carciotto, 16/04/2018

Come ogni anno, la MAIS Onlus, grazie alla quale sosteniamo alcuni bambini in aree disagiate del mondo, ci invia la relazione annuale dei suoi progetti di punta. Le ultime informazioni riguardano il Progetto Centro Culturale Brasile, che contribuiamo a sostenere, che è in pieno sviluppo in quanto il coinvolgimento delle persone è sempre maggiore e sempre più attivo e questo ha favorito la creazione di una comunità molto unita.
Il principio al quale si ispirano i progetti MAIS Onlus è la libertà, in quanto una persona sana, istruita e attiva nel lavoro è una persona libera.

All’interno del Centro Culturale si tengono alcuni corsi di formazione, tra i quali quello di taglio e cucito che ha riscosso un particolare successo: oltre a insegnare una professione alle donne che lo frequentano, si è inaspettatamente trasformato in uno spazio di condivisione di confidenze ed esperienze, che ha portato non solo a un miglioramento dell’umore delle donne che lo frequentano ma anche a uno scambio di altre utili attività manuali.
Per quanto riguarda il progetto del doposcuola, l’obiettivo è quello di supplire alle carenze della scuola pubblica e di far in modo che i ragazzi dell'associazione possano conseguire il diploma, sostenere test d’ingresso per l'università o nelle scuole di specializzazione od anche partecipare ai concorsi per un posto di lavoro alla pari di chi viene da una scuola di qualità.

Anche l’attività sportiva dà i suoi frutti: alcuni degli studenti che frequentano i corsi di thai boxe hanno vinto importanti concorsi. In questo modo, apprendono come conciliare apprendimento e disciplina e aumentano la propria fiducia in se stessi.
In tale contesto, anche attività ludiche come il progetto di ballo di gruppo ha l’importante funzione di contribuire al miglioramento dell’umore di chi vi partecipa, assumendo la forma di una sorta di terapia per persone che vivono in realtà molto difficili.
Con uno sguardo al futuro, oltre a mantenere i progetti attualmente in corso, si sta pensando all’introduzione dell’insegnamento di una lingua straniera (spagnolo o inglese), al rinnovo della biblioteca e, più in generale, al miglioramento delle infrastrutture della sede per consentire di accogliere le persone in maniera più adeguata e di sviluppare appieno i progetti.

E ora dal Brasile al Sudafrica: la nostra piccola Micheline nella sua dolcissima letterina ci scrive che sta bene, che ci vuole bene ed è contenta di andare a scuola.
Vi segnaliamo infine che anche quest’anno la Podistica Solidarietà ha deciso di sostenere il progetto Scuola in Sudafrica in occasione della Fun Run – La Stracittadina 2018 che si è corsa contemporaneamente alla maratona di Roma giorno 8 aprile. Quest’anno peraltro è stata una edizione speciale perché l'evento è stato dedicato a Nelson Mandela in quanto ricorre il centenario della sua nascita.
La generosità di chi sostiene queste associazioni consente di realizzare tante splendide iniziative. Dunque, carissimi Orange, dajeeeeeeeee!!!!!!!




File Attachment Icon
p.jpg
File Attachment Icon
g.jpg