home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie di solidarietà


archivio notizie

Nessuno si salva da Solo (Margaret Mazzantini)
di Jean Pierre Plebani, 23/08/2020

Quando in quel non tanto lontano 15 febbraio del 2020
mi sono recato alla

Mensa della Caritas di Colle Oppio,

su invito di Raffaele Buonfiglio, per svolgere per la prima volta il servizio mensa insieme agli altri volontari Orange, non pensavo che potesse interessarmi cosi tanto. E’ sempre bello poter aiutare il prossimo, anche se non sono tra quelli che dicono che

“far del bene ti fa stare bene”,

perché purtroppo in questi ambienti trovi sempre tante realtà diverse tra loro che ti fanno riflettere sulla vita e sulle difficoltà che ogni persona può trovare dinanzi a se nel corso degli anni.

Poi d’un tratto ci siamo trovati dinanzi a un evento più forte di noi, il Covid-19, che ci ha obbligati a rimanere rinchiusi in casa, senza sapere quando potevamo ritornare alla normalità, e quindi anche la Podistica ha dovuto annullare, oltre a tante partecipazioni a gare podistiche, anche i servizi di volontariato che fino ad allora venivano svolti una volta al mese.

Ma una volta concluso il periodo di lockdown, preso anche dalla voglia di uscire da casa, ho deciso di contattare il responsabile della Mensa Caritas, per capire se potesse servire una mano e soprattutto se era tutto in sicurezza, e nel primo sabato utile, in quel 9 di maggio, mi son recato in mensa, sempre con la mia magliettina dei Volontari Orange, ed è stata una splendida giornata, grazie anche al supporto della Croce Rossa Italiana (tra cui il nostro Vice Presidente Marco Perrone Capano) che durante tutto il periodo del lockdown ha aiutato gli operatori della mensa a poter continuare a svolgere le distinte mansioni senza problemi.

E da quel sabato abbiamo deciso di iniziare a collaborare, insieme ad altri Orange, ogni weekend e quando ci era possibile anche nei giorni festivi, visto che in fondo in questo periodo sfortunatamente non abbiamo gare podisitiche la domenica, ne tanti ritrovi con amici o parenti, e quindi perché non aiutare chi ha veramente bisogno??
In fondo si tratta di dedicare solo poche ore del nostro tempo.

Capisco benissimo la diffidenza delle persone in questi momenti delicati della nostra esistenza nel venire a dare una mano in questi luoghi dove ti puoi ritrovare con tante persone che non conosci, ma posso anche garantire che fino ad oggi il servizio presso questa mensa è stato svolto e continua ad esserlo in maniera sicura.

Agli operatori viene fornito ogni sistema di protezione (mascherina, guanti e gel disinfettante), viene misurata la temperatura in ingresso e in uscita, e le persone che vengono a pranzo come a cena sono nei limiti del possibile distanziate tra di loro e i tavoli sono stati organizzati in maniera tale che se prima si pranzava in 4 su un tavolo, adesso ci possono essere massimo 2 persone.

E le attività che vengono richieste a noi volontari sono tante e diverse tra loro, che vanno dal controllo delle tessere in ingresso,alle cosidette firme, dove le persone che vengono a mangiare si registrano e firmano la loro presenza, al servizio di distribuzione dei pasti (il pane e la frutta, la scelta tra i primi, i secondi e i contorni) oppure si lavora nella sala dove ci possono chiedere di differenziare la spazzatura, pulire ed asciugare i vassoi usati, rifornire le caraffe con acqua o ripulire i tavoli come gli ospiti lasciano il loro posto.

Se volete unirvi al gruppo dei nostri volontari, nelle giornate nelle quali non avete impegni con la famiglia, o con il lavoro o con il vostro meritato relax, ci troverete li, in Via delle Sette Sale 30.

Noi cercheremo di garantire nei limiti del possibile un servizio di volontariato Orange ogni weekend, e sul sito della Podistica troverete sempre nella sezione gare le giornate nelle quali saremo presenti.

Posso solo dire che per quanto mi riguarda è stata ed è un occasione per conoscere nuove persone, per socializzare con alcuni Orange che non conoscevo di persona o semplicemente per rinforzare le amicizie che avevo con atleti con cui si correva ogni domenica, e con cui spero di ritornare a correre in gara quanto prima.

Alè Podistica
Jean Pierre






File Attachment Icon
caritasbig.jpg
File Attachment Icon
caritasmed.jpg
File Attachment Icon
caritaspicc.PNG
File Attachment Icon
caritaspicc.jpg