Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

Corriamo per l'autismo... una corsa speciale.
di Fabrizio Angelucci, 21/12/2019

Domenica 1 Dicembre si è corsa la gara podistica "Corriamo per l'autismo" a Villa Ada. Non è stata la solita corsa, ma una gara piena di emozioni a scopo benefico organizzata benissimo dalla onlus Divento Grande.
Ci tenevo a partecipare perché e diversi anni che lavoro a scuola e nello sport come insegnante, anche con ragazzi autistici, e penso che da questi ragazzi Speciali c'è  sempre da imparare tanto.

La mitica Podistica solidarietà e i suoi orange non potevano mancare a questo meraviglioso evento. 
Pettorale preso al gazebo orange con Ferdinando che distribuiva i pacchi gara, dopo il riscaldamento eravamo tutti pronti per la partenza, i ragazzi erano tutti pronti insieme a noi podisti alla partenza e nei loro occhi si riusciva a leggere una grande emozione e gioia.
Pronti via inizia la corsa tra applausi e grandi sorrisi, passando tra i laghetti e il "percorso" della bellissima villa Ada.
Dopo circa un km, incontro sul percorso dei ragazzi della squadra All2gether che avevano un bel passo, ogni tanto incitavano un ragazzo di nome Mario, un ragazzo con la sindrome di Asperger di non correre troppo che ancora mancavano diversi km.

Mi unisco al piccolo gruppo e a Mario e decido di continuare la gara con loro; durante il percorso parlando con i ragazzi mi hanno raccontato che Mario aveva fatto la maratona di New York, infatti con tutte le pendenze di villa Ada si stava andando sotto i 5 minuti al km.
Quello che mi ha colpito di Mario oltre che essere un grande atleta è stata la sua tenacia e la voglia di non mollare, anche nei tratti più duri rallentava e poi ripartiva alla grande.
Mario durante il percorso salutava le persone che a volte non ricambiavano il saluto, penso che si ricordava di New York e dell'incitamento delle persone ai runner, che ahimè purtroppo in Italia manca.
 
La gara procede molto bene e gli ultimi metri siamo io e i ragazzi della All2tegheter in volata verso il traguardo insieme a Mario. Vedere Mario con le bracce alzate sulla linea del traguardo e i suoi occhi pieni di soddisfazione mi ha riempito il cuore di felicità.
Al traguardo ho dato un grande abbraccio a Mario e mi sono complimentato con lui, ho assaggiato al ristoro gli ottimi panini fatti dai ragazzi della onlus.
È stata una bellissima giornata di sport e solidarietà, questa giornata mi rimarrà impressa per molto, penso che si dovrebbero organizzare più spesso questi eventi per un progetto di inclusione per questi ragazzi davvero SPECIALI.


Gara: Corriamo per l'autismo (01/12/2019)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
g.jpg
File Attachment Icon
p.jpg